Analisi & Attualità

Il Min. Plen. Francesco Genuardi nominato Ambasciatore in Belgio

Il Consiglio dei Ministri ha designato il Ministro Plenipotenziario Francesco Genuardi quale Ambasciatore d’Italia in Belgio.
La notizia ci riempie di gioia, in considerazione anche della vicinanza da sempre dimostrata a IDA dal diplomatico italiano, nella sua veste di Console Generale di New York. Una presenza costante quella del Ministro Genuardi agli eventi newyorkesi organizzati dall’Accademia.
A lui vanno le nostre vive congratulazioni per questo nuovo prestigioso incarico.

I COME INTELLIGENCE: INDISPENSABILITA’ E LIMITI

In uscita il libro scritto da Renato CAPUTO, Direttore del Comitato Scientifico dell’Italian Diplomatic Academy e Vittorfranco PISANO, membro della Commissione Affari Strategici e Sicurezza dell’Accademia. Una delle qualità dell’opera è quella di portare per mano il lettore – con un linguaggio limpido, divulgativo ma al tempo stesso tecnicamente ineccepibile – in grado di stimolare la curiosità e il gusto dell’approfondimento anche nel lettore mai prima avvicinatosi alla tematica intelligence. La prefazione reca l’autorevole firma dell’Amb. Gabriele CHECCHIA, Membro della nostra Commissione Affari Diplomatici.

Nomina Amb. Pietro Benassi

L’Ambasciatore Pietro Benassi è stato nominato Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega ai Servizi.

Pietro Benassi è stato ambasciatore a Berlino fino a giugno del 2018, prima di essere chiamato a Palazzo Chigi come Consigliere Diplomatico. E’ entrato in carriera diplomatica nel 1984 ricoprendo incarichi, tra gli altri, all’Avana, Tunisi, Varsavia, Bruxelles. E’ stato inoltre Capo di Gabinetto del Ministro degli Esteri.

In quanto Consigliere Diplomatico del Presidente del Consiglio dei Ministri, era anche sherpa del G7 e del G20, di cui l’Italia ha appena assunto la presidenza. L’Amb. Benassi è sposato e ha due figli.

APERTURA ISCRIZIONI II EDIZIONE GLOBAL VITUAL MODEL UN – GVMUN

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione del Future We Want Global Virtual Model UN – GVMUN.

GVMUN è la più grande e più prestigiosa simulazione ONU del mondo che si svolge interamente online, dal 20 al 22 Novembre. 

La pandemia mondiale del Covid-19 ha posto tutti dinnanzi ad una chiusura forzata, che ha fatto comprendere quanto le relazioni umane siano fondamentali e quanto sia importante non chiudersi nell’isolamento, ma mantenere vivi e saldi i rapporti interpersonali, il confronto e il dialogo.

La graduale riapertura del mondo e la ripresa delle attività consuetudinarie rappresentano un messaggio di speranza. Tuttavia, proprio a fronte di questo, la ricerca di una risposta globale e multilaterale al problema si pone sempre più pressante. Inoltre, nessuno deve dimenticare l’importanza di mantenere un comportamento responsabile, sia nella propria dimensione personale, che comunitaria.

E’ con questo spirito che è stato lanciato il GVMUN: il primo MUN totalmente online che utilizza le nuove tecnologie per mettere in relazione Giovani da tutto il mondo, i quali potranno così unirsi virtualmente  per portare avanti il dibattito dell’Agenda ONU e contribuire a trovare soluzioni efficaci alle problematiche mondiali, tra cui la stessa pandemia che ha mutato il modo di vivere di ciascun individuo.

Grazie a tale piattaforma avanguardistica, gli studenti potranno godere, in tutta sicurezza, dell’opportunità di discussione interattiva tra colleghi di tutto il mondo e di stabilire un importante network internazionale. I giovani coinvolti, infatti, entreranno in diretto contatto non solo tra loro ma anche con le più prestigiose personalità del mondo diplomatico e delle Istituzioni ONU, avendo così l’opportunità unica di interagire e di stabilire importanti relazioni interpersonali, seppur a distanza.

Attraverso la piattaforma virtuale di GVMUN, i partecipanti non solo potranno simulare le attività di negoziazione e dibattito proprie dei reali Ambasciatori impegnati sui banchi ONU, ma prenderanno anche parte a workshop, tavole rotonde ed approfondimenti presieduti dalle più alte cariche delle istituzioni internazionali.

Obiettivi del programma: apprendere e sviluppare le capacità di analisi, pensiero critico, dibattito, confronto sulle più rilevanti tematiche internazionali. Tale lavoro permetterà di elaborare soluzioni efficaci e verosimili mediante un’intensa attività di negoziazione e public speaking, contribuendo a definire il Futuro che Vogliamo.

Le giornate di simulazione saranno anticipate dal corso di formazione online: “E-Delegate Training”, volto ad introdurre i partecipanti al Sistema di funzionamento delle Nazioni Unite, ai meccanismi di decision making internazionali, alle tecniche di public speaking e negoziazione efficace.

 

Per maggiori informazioni e per conoscere le modalità di partecipazione, scrivere a: segreteria@italiandiplomaticacademy.org o visita il sito alla relativa sezione: https://www.italiandiplomaticacademy.org/corsi/gvmun

Lanciato oggi il Programma Falcone-Borsellino

Il 17 dicembre si è svolto in videoconferenza l’Evento di Lancio del Programma Falcone-Borsellino. Per Italian Diplomatic Academy hanno partecipato Abramo Chabib, Direttore esecutivo e Renato Caputo, Direttore del Comitato Scientifico.
 
Tra gli illustri partecipanti la Vice Ministra per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Marina Sereni; Antonella Cavallari, Segretario Generale Istituto Italo Latino Americano; Giovanni Tartaglia Polcini, Consigliere Giuridico del Ministero Affari Esteri e membro della Commissione Affari Diplomatici IDA; Federico Cafiero De Raho, Procuratore Nazionale antimafia.

Tavola rotonda dedicata sul tema “25° Anniversario della Neutralità del Turkmenistan”

Il 26 novembre 2020 si è svolta la Tavola rotonda italo-turkmena realizzata da Italian Diplomatic Academy in collaborazione con l’Istituto di Relazioni Internazionali  del Ministero degli Esteri del Turkmenistan.
 
La delegazione turkmena era composta dal Vice Rettore per gli Affari Scientifici, Begench Myatliev, dall’Amb. Amangeldi Rakhmanov, Capo del Dipartimento di Relazioni Internazionali e Diplomazia e dalla prof. Maya Orazova, del Dipartimento di Lingue Mondiali.
 
La Delegazione di Italian Diplomatic Academy era composta dall’Amb. Giorgio Malfatti di Monte Tretto, dal dott. Abramo Chabib, Direttore Esecutivo e dalla prof. Roberta Facchinetti, Ordinario dell’Università degli Studi di Verona.

Amb. Giuseppe Maria Della Balda visita la sede di Italian Diplomatic Academy

L’Amb. Della Balda, diplomatico sammarinese di grande esperienza che ha ricoperto anche il ruolo di Consigliere presso la Missione Permanente della Repubblica di San Marino alle Nazioni Unite a Ginevra, è da alcuni anni membro della Commissione Affari Diplomatici di Italian Diplomatic Academy.

Italian Diplomatic Academy, nel corso degli scorsi mesi, è stata particolarmente vicina alla Repubblica di San Marino nella gestione dell’emergenza Covid, dando vita a diverse iniziative di supporto.

Caffè con l’Ambasciatore della Germania

Iniziativa con Commissione Ue e Sportello Europe della Provincia

«Un caffè con l’Ambasciatore 2.0» è l’iniziativa che approderà lunedì prossimo,16 novembre, alle 17:00, a Verona.
A promuoverla l’ambasciata della Repubblica Federale di Germania in Italia, in collaborazione con la Rappresentanza Italiana della Commissione Europea e con lo sportello Europe Direct della Provincia, che fa parte di una rete di centri, sostenuta dalla Commissione. Questi ultimi offrono un servizio di informazione sull’Ue, sulle sue istituzioni, politiche, opportunità di mobilità e finanziamento.
L’ospite collegato online sarà l’Ambasciatore tedesco nel nostro Paese, Viktor Elbling, che dialogherà  su temi di attualità, dal Recovery Fund e alle priorità del semestre di presidenza tedesca dell’Ue, e su argomenti bilaterali, relativi ai rapporti tra Italia e Germania. Rapporti che hanno come fulcro proprio Verona, provincia in cui sono basate le principali multinazionali tedesche operanti nel nostro Paese. L’incontro sarà in lingua italiana. Per partecipare occorre però registrarsi entro il 12 novembre, in modo da ricevere il link dall’Ambasciata per seguire l’evento su piattaforma Zoom.